Il nostro impegno nelle Scuole: il progetto Ridere di me

Area Scuola Home page

Il progetto è volto a sviluppare nei ragazzi oggetto di intervento, attraverso le tecniche tipiche della clownerie e della costruzione della gag, l’autostima e a sostenere la capacità di non prendersi troppo sul serio. Attraverso giochi e tecniche, ci proponiamo l’obiettivo di far emergere il clown che è in ognuno di noi.

Nel percorso che abbiamo definito, si lavora prima sulle tecniche clown utilizzando la propria fisicità, la parola e le emozioni, mettendo, in poche parole, “in scena” se stessi.

In un secondo momento è la relazione che diventa l’oggetto del nostro intervento. E’ infatti solo attraverso la contrapposizione di caratteri diversi, l’accoglienza delle peculiarità dell’altro e la valorizzazione delle differenze che si costruisce la gag. La storia della commedia dell’arte infatti ci insegna che la risatascaturisce dalla relazione tra il clown bianco (competente, autoritario) e il clown rosso (goffo, pasticcione e distratto).

Nel corso del programma i “ruoli” che i ragazzi hanno all’interno del contesto sociale, si mescolano e prendono una forma diversa. Chi gioca il ruolo del “bullo” potrebbe ritrovarsi, nella dinamica di una gag, a giocare il ruolo del buffone e chi invece ha, nella società, un ruolo più defilato per il suo carattere timido e introverso potrebbe giocare il ruolo del protagonista. Cambiano anche le relazioni che progressivamente si orienteranno in una logica cooperativa. Solo insieme infatti è possibile costruire la gag e generare la risata.

Nella gag clown non conta quello che cerchi di essere ma conta quello che sei, con le tue caratteristiche più autentiche.

Seguici

noimondotv